Come una calamita può creare danni irreparabili al tuo ristorante

Ciò che scriviamo sul blog di Energia Ristorazione prende sempre spunto dalla realtà da quello che vediamo tutti i giorni nei ristoranti, per prendere forma e metterli a disposizione con articoli come questo, in modo da capire cosa si deve e cosa NON si deve fare, ma soprattutto come evitare problemi più o meno seri quando si parla di gestire le utenze di luce e gas di un Ristorante come il tuo.

Purtroppo oggi ti devo parlare di un argomento che non si può evitare di conoscere, perché può davvero rovinare il tuo Ristorante, creando danni, chiusure temporanee del tuo locale e quindi perdita di fatturato.

(altro…)

Come smettere di versare il “200 x mille” allo Stato

Tutti conoscono l’8 x mille alla Chiesa Cattolica o altri tipi di donazioni analoghe che ogni anno vengono richiesti nella tua dichiarazione dei redditi.

C’è ovviamente chi sceglie di donarli e chi no.

Ora non voglio assolutamente entrare nel merito, ma rivelarti una preziosa informazione che nessuno probabilmente fino ad ora ti ha rivelato.

Qualunque sia il tuo pensiero sulle donazioni di cui sopra, ne esiste un tipo che, qualunque possessore di partita iva in generale o nel tuo caso titolare di un ristorante si sognerebbe mai di elargire.

Infatti nessuno, te compreso, si sognerebbe MAI di donare il “200 x mille” allo Stato per le utenze del tuo locale.

(altro…)

Servizio letture contatori: come trasformarlo in una nuova truffa

Come saprai, l’autorità per l’energia elettrica e il gas prevede, in base al tipo di utilizzo, che un certo numero di volte l’anno venga il tecnico del distributore a rilevare le letture presso i contatori di fornitura del Gas.

Anche se nell’ultimo periodo stanno avvenendo le sostituzioni dei contatori passando da quello analogico a quello elettronico e che, quest’ultimo invierà le letture in automatico, tale servizio è ancora lontano.

 

Il problema fondamentale nell’attività di lettura da parte del distributore (che è il proprietario dei contatori e che manda il tecnico per le letture) è che molte volte, non può accedere ai contatori, saltando quindi la lettura. Per ovviare a questo tipo di problema, negli ultimi tempi alcuni distributori hanno integrato un nuovo servizio.

(altro…)

Ciò che ti separa dal mettere al sicuro le utenze del tuo locale? Ancora 48 ore!

Ok lo ammetto sto giocando con i titoli di questi due film e sul concetto delle 48 ore.

Nel caso ti fossi perso il precedente articolo lo trovi qui—> 48 ore

In questo film, Ancora 48 ore, troviamo di nuovo i due protagonisti del precedente lungometraggio alle prese nuovamente con il fattore tempo. La trama è un po’ diversa e la puoi trovare qui https://it.wikipedia.org/wiki/Ancora_48_ore.

Solo una cosa resta in comune appunto, e sono le famose 48 ore per risolvere un nuovo caso.

Ma pechè di nuovo un articolo sulle 48 ore?

Mentre nel precedente articolo ti spiegavo come in Energia Ristorazione per riuscire ad avere il report di analisi sulla situazione delle utenze del tuo ristorante ci volessero solo 48 ore, in questo voglio dirti un’altra cosa legata allo stesso tempo.

Infatti, siccome quando abbiamo messo in piedi tutto il Sistema eravamo ben consapevoli che ci saremmo scontrati con diffidenza, rassegnazione e tutto ciò che di negativo hanno portato il mercato libero, i venditori porta a porta, il telemarketing e le varie truffe create, dovevamo trovare un qualcosa che abbattesse i muri che molti ristoratori come te avevano innalzato.

Muri, giustamente innalzati oserei dire. (altro…)

Utenze: ciò che ti separa dal non avere più problemi sono 48 ore

Nel caso tu non conosca questo film del 1982  in cui un pericoloso detenuto evade aiutato dal suo fedele scagnozzo indiano, e si reca a San Francisco per recuperare la refurtiva di un vecchio colpo.

Un poliziotto scontroso, Jack Cates(Nick Nolte), ed i suoi colleghi incappano nel criminale evaso e nel suo complice, provocando una sparatoria durante la quale il poliziotto perde la sua arma e restano uccisi i due poliziotti.

Desideroso di riacciufare l’evaso, si reca in visita all’unico membro della banda ancora vivo, ed in prigione, Reggie Hammond(Eddie Murphy), ottenendone il rilascio per 48 ore durante le quali cercheranno di ritrovare ed arrestare i fuggitivi.

Per quanto sia un genere commedia/poliziesco il film trasmette una cosa fondamentale:

con il massimo impegno si possono ottenere dei risultati anche in sole 48 ore.

(altro…)

Utenze: come risolvere i problemi, senza chiamare il Signor Wolf

Se hai visto almeno una volta Pulp Fiction di Quentin Tarantino conoscerai sicuramente questo pittoresco personaggio.

Le sue peculiarità sono la freddezza e il pragmatismo con cui risolve i problemi a chi lo contatta, che siano questi di varia natura.

Infatti, i personaggi interpretati da un eccezionale Samuel L. Jackson e un John Travolta versione gangster, vanno nel panico e non sanno come sistemare la situazione.
Dopo un primo tentativo di richiesta di aiuto all’amico Jimmy (Quentin Tarantino) chiamano il Sig.Wolf.

(altro…)

Come non avere problemi con le utenze? Te lo spiega il meccanico!

Qualche giorno fa ero in auto e mi stavo recando da un cliente per un appuntamento.

Ad un certo punto, mentre ero ero fermo al semaforo, l’occhio mi cade sul quadro e vedo per un secondo illuminarsi questa spia: che come saprai indica qualcosa che nn và con l’olio motore.

E’ di dominio pubblico che, se tale spia rimane accesa sta ad indicare che manca dell’olio e che bisogna rabboccarlo quanto prima, per non fondere il motore.

 

Nel mio caso però, si era accesa solo per un istante e, con il freddo di questi giorni ho pensato che potesse essere stato un falso contatto. Ho quindi lasciato correre quello che per me era sembrato un problema da poco.

Il giorno dopo, mentre ero in una situazione simile a quella del giorno prima, con la coda dell’occhio vedo la spia accendersi nuovamente per un secondo (tra l’altro con gli impegni della giornata me ne ero dimenticato).

Decido di infilare l’auricolare nell’orecchio e chiamare il mio meccanico di fiducia in tutta tranquillità, giusto per sentirmi confermare che non era nulla di che.

Dopo aver risposto e aver scambiato con Mimmo due parole (era un po’ che non ci sentivamo), gli espongo il problema e ciò che mi sentenzia mi paralizza.

(altro…)

Utenze: come distinguere un broker da un vero consulente

Durante alcune consulenze presso ristoratori come te, nel primo dei nostri 4 step pongo sempre una domanda: “avete già qualcuno che vi gestisce le utenze?”.

Nell’immensa mole di “no” che ricevo, qualcuno mi risponde che ha un broker che lo segue.
Chiedo poi in che modo venga seguito e, ciò che tutti mi rispondono, è che si limitano a far cambiare loro fornitore di energia e/o Gas almeno una/due volte l’anno.

Ora, dopo essere andato a fondo di questo tipo di “modus operandi”, voglio spiegarti, nel caso tu sia “seguito” da un broker come, nella maggiorparte dei casi, stanno veramente le cose. Se ti sei salvato da questo tipo di persone buon per te, mentre se conosci qualcuno che ha a che fare con un broker fagli leggere questo articolo.

Andiamo avanti.

Voglio spiegarti bene il modo di lavorare di un broker del settore energetico, ma servono 4 importanti premesse, poi tireremo le somme insieme.

(altro…)

La cura che il tuo medico ti prescriverà per il 2017 e i 3 buoni propositi per l’anno che è iniziato

i-willNon c’è ombra di dubbio, come ad ogni inizio anno, si tira giù la lista dei buoni propositi, ed irrimediabilmente ci si trova a scrivere o a promettere a se stessi di fare cose che mai nella vita si è fatto.

“Andare tutti i giorni in palestra, dedicare più tempo per me, stare di più con la mia famiglia”.

Lo sappiamo benissimo io e te, fare il ristoratore è una vocazione, ne devi essere innamorato, perché altrimenti non si riuscirebbe a farlo per più di 2 settimane.

Insomma, ci siamo capiti, ore e ore dentro al locale a preparare i menu, i servizi, ecc. E in quelle poche ore in cui sei fuori dal locale non si stacca mai, si pensa sempre a quell’evento che ti porterà un sacco di gente nel locale la settimana successiva, o a come incrementare il numero di coperti.

(altro…)

Tariffe energia: sotto le feste costa meno se sai come farlo

pranzo-di-natale-al-ristoranteIl tipo di tariffa applicata, che troviamo più spesso durante le nostre consulenze a Ristoratori come te, è quella chiamata MONORARIA.

La tariffa Monoraria nel caso non lo sapessi, è quella che ha un unico prezzo per tutto l’arco delle 24 ore, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno.

Sembrerebbe un’offerta eccezionale: un solo prezzo, sempre uguale. Ma non è così.

(altro…)